Codice Univoco ufficio per la fatturazione: 45I230 protocollo.padula@asmepec.it 0975 778711

Richieste REI – Reddito di Inclusione

REI

Il sindaco Paolo Imparato informa che, a partire da lunedì 4 dicembre, sarà possibile inviare le richieste del REI – reddito di inclusione.

MODALITA’

Il REI si rivolge, nella fase iniziale, alle famiglie con particolari condizioni di fragilità, ad esempio con figli minori o disabili, o con donne in stato di gravidanza.
Non si tratta di un intervento assistenzialistico, bensì fondato sul principio dell’inclusione attiva: affianca cioè al sostegno economico misure di accompagnamento capaci di promuovere il reinserimento nella società e nel mondo del lavoro di coloro che ne sono esclusi. Ai nuclei familiari che ne beneficeranno viene richiesto un impegno ad attivarsi, ad impegnarsi in un progetto personalizzato condiviso con i servizi territoriali, che li aiuti ad uscire dalla loro condizione di difficoltà, che li accompagni verso l’autonomia.
Si prevede una copertura iniziale di 500 mila nuclei familiari, 420mila dei quali con figli minori, per un totale di quasi 1 milione e 800mila persone.
Tali numeri sono destinati ad aumentare rapidamente, perché la legge di bilancio prevede un incremento del Fondo nazionale per la lotta contro la povertà di 300 milioni per il 2018, 700 per il 2019 e 900 per il 2020. Comprendendo anche le risorse del PON inclusione, si passerà così dai 2 miliardi attuali ai 3 miliardi alla fine del triennio.
Si ricorda che:
• il nuovo assegno, che vale mensilmente da 187,50 (un solo componente) a 485,41 euro (cinque componenti), abroga le vigenti SIA (sostegno all’inclusione attiva) e Asdi (assegno di disoccupazione);
• le domande potranno essere presentate al comune di residenza dal prossimo 1° dicembre 2017, attraverso l’apposita modulistica che l’Inps dovrà rendere disponibile entro 60 giorni dall’entrata in vigore del decreto;
• la misura si rivolge ai nuclei familiari in condizione di povertà e si articola in: beneficio economico erogato con carta elettronica “carta REI” e beneficio di servizi alla persona;
• il REI è erogato al massimo per 18 mesi e può essere rinnovato per ulteriori 12 mesi solo dopo che siano trascorsi almeno 6 mesi dalla precedente fruizione;
• a decorrere da gennaio 2018, la DSU (dichiarazione sostitutiva unica) sarà precomplilata con tutte le informazioni disponibili in anagrafe tributaria, catasto, archivi Inps e informazioni su saldi e giacenze medie del patrimonio mobiliare dei componenti il nucleo familiare. Dal 1° settembre 2018 la DSU precompilata rappresenterà l’unica modalità di presentazione possibile e sarà valida dal momento della presentazione fino al successivo 31 agosto.